Menu

A+ A A-

ZF lancia il primo freno di stazionamento elettrico anteriore

Ciò che ormai è un dato di fatto nei veicoli di classe alta, media o compatta, grazie all'EPB, in passato era di difficile realizzazione per i designer di vetture piccole: l’eliminazione nell'abitacolo della leva del freno a mano. Con l’ingresso in produzione di serie del primo EPB frontale del settore, ZF consente oggi a questa tecnologia di poter essere installata nelle vetture di classe più piccola.

La leva manuale del freno, infatti, può essere sostituita da un pulsante compatto, creando maggiore spazio nell'interno vettura e dando maggiore libertà nella progettazione degli interni stessi. La produzione di serie è già cominciata in Corea e Cina.

Funzioni avanzate sulle piccole vetture grazie all’EPB anteriore

Oltre alla classica funzione di freno di stazionamento, l'EPB facilita le partenze in salita con la funzione Auto-Hold. Nel traffico cittadino o nelle code, il sistema di frenata aumenta anche in modo significativo il comfort di guida grazie alla funzione stop and go. Inoltre, la maggiore distribuzione del carico statico sull'assale anteriore favorisce una maggiore sicurezza quando il veicolo viene parcheggiato su pendii scivolosi. L'EPB anteriore di ZF elimina quei componenti necessari al funzionamento del freno di stazionamento manuale nei freni a tamburo o a disco posteriori e richiede solo piccole modifiche alle pinze dell’assale anteriore, integrando i necessari componenti elettronici e il software all'interno di una centralina ESC esistente. Ciò può ridurre ulteriormente il peso del sistema rispetto a uno con freno di stazionamento manuale posteriore.

 

Torna in alto

Autopromotec 2019

Scopri GM-Edu.it

Contatti Redazione

Il Giornale del Meccanico
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.