Menu

A+ A A-

ZF Aftermarket, ampliamento gamma ammortizzatori CDC

Il sistema Sachs CDC è uno dei sistemi chassis a controllo elettronico più utilizzati per le auto, con circa 28 milioni di unità prodotte.

ZF Aftermarket amplia la propria offerta di ammortizzatori CDC, con l’obiettivo di fornire alle officine il miglior supporto possibile per gli interventi di manutenzione dei veicoli. L’estensione in gamma include parti di ricambio CDC Sachs per auto di livello premium, medie e compatte.

Gli ammortizzatori a controllo elettronico come il sistema CDC hanno un grande vantaggio rispetto ai sistemi di sospensione convenzionali: con l'aiuto del CDC, i conducenti possono selezionare diverse impostazioni di guida e guidare in modo dinamico in base alle proprie preferenze personali. Durante una manovra di evitamento o una frenata brusca, ad esempio, il conducente può godere di un eccellente comfort di guida senza che l'auto perda stabilità dal momento che Sachs CDC, in questo caso, imposta immediatamente la configurazione dell'ammortizzatore su "difficile".

Con il marchio di prodotto Sachs, ZF Aftermarket offre una gamma completa di ammortizzatori CDC. I componenti di ricambio CDC sono disponibili, ad esempio, per:

  • Audi A4 (anno di produzione da 2007 a 2015)
  • Audi Q5 (anno di produzione da 2008 a 2016)
  • Audi Q7 (anno di produzione da 2006 a 2015)
  • Porsche Cayenne (produzione da 2002 a 2010 e da 2010 a 2017)
  • Volkswagen Touareg (produzione da 2002 a 2010 e da 2010 a 2018)

Nel corso dell’anno 2020 la gamma sarà ampliata di ulteriori 30 codici.

Interessante potenziale di vendita per le officine

I veicoli con ammortizzatori elettronici offrono un interessante potenziale di vendita per le officine per i seguenti motivi.

1.  Un eventuale malfunzionamento del sistema di smorzamento elettronico viene comunicato al conducente tramite una spia. Mentre per gli ammortizzatori idraulici, a causa della perdita di prestazioni molto graduale, spesso non si nota che sono scarichi, la spia luminosa è un chiaro avviso che bisogna fare una verifica in officina. L’allarme visivo aumenta la sicurezza stradale rendendo i guidatori consapevoli della necessaria manutenzione ai componenti di sicurezza dell’auto.

2.  Gli ammortizzatori elettronici devono essere sostituiti da componenti identici. Il retrofit con ammortizzatori idraulici invaliderebbe l'omologazione del veicolo. La sostituzione degli ammortizzatori con parti originali preserva la sicurezza e il valore del veicolo.

3.   Riparando un complesso sistema come la sospensione elettronica, l'officina può dimostrare la propria competenza al cliente e distinguersi dalla concorrenza.

Le officine non devono temere che la sostituzione degli ammortizzatori CDC comporti sfide tecniche impossibili. La sospensione viene sostituita come quella idraulica, ma alcune versioni richiedono un accoppiamento elettronico aggiuntivo.

Anche in questo periodo difficile, ZF Aftermarket è un partner affidabile per le officine indipendenti e continua a garantire una fornitura sicura e costante: gli ammortizzatori Sachs CDC e l'ampia gamma di prodotti di ZF Aftermarket sono, infatti, sempre disponibili.

Torna in alto

Autopromotec 2019

Scopri GM-Edu.it

Contatti Redazione

Il Giornale del Meccanico
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.